Riqualificazione energetica degli edifici


Il bonus energetico è un’agevolazione fiscale che consente di detrarre dall’Irpef o dall’Ires una parte degli oneri sostenuti per eseguire interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti.

E’ rivolto ai contribuenti residenti e non residenti nel territorio dello Stato, anche se titolari di reddito d’impresa, che possiedono, a qualsiasi titolo, l’immobile oggetto di intervento. I titolari di reddito d’impresa possono fruire della detrazione solo con riferimento ai fabbricati strumentali da essi utilizzati nell’esercizio della loro attività imprenditoriale.

Quali benefici

I contribuenti possono usufruire delle detrazioni, da ripartire in 10 rate annuali di pari importo:

  • Singole unità immobiliari
    • Detrazione del 65% delle spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2017 per interventi sulle singole unità immobiliari, fino ai limiti massimi di spesa diversi per tipologia di intervento.
  • Condomini
    • Detrazione del 65%, per le spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2021, per interventi sulle parti comuni degli edifici condominiali o su tutte le unità immobiliari di cui si compone il condominio.
    • Detrazione del 70% per interventi sull’involucro dell’edificio e del 75% per interventi che migliorano la prestazione energetica invernale ed estiva. Le spese, in questo caso, devono essere sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021, fino a 40.000 euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari dell’edificio.

I soggetti che dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021 hanno sostenuto spese per tali interventi possono:

  • se si collocano nella no tax area, cedere il credito relativo alla detrazione (del 65%, del 70% o del 75%) ai fornitori dei beni e servizi e ad altri soggetti privati (inclusi istituti di credito e intermediari finanziari)
  • se non si collocano nella no tax area, cedere il credito ai fornitori e ad altri soggetti privati solo per interventi sull’involucro dell’edificio e per migliorare la prestazione energetica invernale ed estiva.

Come si ottiene

Per beneficiare dell’agevolazione fiscale occorre acquisire l’asseverazione, l’attestato di certificazione/qualificazione energetica e la scheda informativa rilasciati da tecnici abilitati. E’ necessario poi trasmettere all’Enea copia dell’attestato di certificazione o di qualificazione energetica e la scheda informativa. Per fruire delle detrazioni è necessario che i pagamenti siano effettuati con bonifico bancario o postale soggetto a ritenuta.

Per saperne di più

Ultimo aggiornamento: 25 settembre 2017

Risorse

Scarica la guida
Leggi le domande frequenti
Leggi le domande frequenti
le campagne di comunicazione

Note

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Governo.it | Credits | Note legali